E’ possibile effettuare più di due connessioni RDP su un server con Windows Server?

Su Windows Server 2003 e Windows Server 2008, il numero massimo di connessioni RDP amministrative contemporanee è limitato a due (oltre, ovviamente, a quella da consolle)

E’ possibile aumentare il numero di connessioni attivando Terminal Server in application mode, ed acquistando il numero di licenze TS-CAL.

Gli accessi ulteriori però non saranno di tipo amministrativo: gli accessi amministrativi sono infatti sempre limitati a due.

DOCUMENT_ROOT su server Windows

 

La variabile

$_SERVER['DOCUMENT_ROOT']

di default non è attiva sui server windows. Dovrai inserire il codice sotto riportato all’inizio della tua applicazione in PHP per poter utilizzare tale variabile

 

 

// ci accertiamo che la variabile $_SERVER['DOCUMENT_ROOT'] sia attiva
 if(!isset($_SERVER['DOCUMENT_ROOT'])){ if(isset($_SERVER['SCRIPT_FILENAME'])){
 $_SERVER['DOCUMENT_ROOT'] = str_replace( '\', '/', substr($_SERVER['SCRIPT_FILENAME'], 0, 0-strlen($_SERVER['PHP_SELF'])));
 }; };
 if(!isset($_SERVER['DOCUMENT_ROOT'])){ if(isset($_SERVER['PATH_TRANSLATED'])){
 $_SERVER['DOCUMENT_ROOT'] = str_replace( '\', '/', substr(str_replace('\\', '\', $_SERVER['PATH_TRANSLATED']), 0, 0-strlen($_SERVER['PHP_SELF'])));
 }; };
 // la variabile $_SERVER['DOCUMENT_ROOT'] è ora attiva e puoi utilizzarla

 

script ASP per invio email in ambiente Windows

Per l’invio di email da script in ambiente Windows (per piani Hosting Base e Pro) è necessario utilizzare il seguente codice ASP:

 

 

<%

On Error Resume Next
Dim strMittente, strDestinatario, strSoggetto, strTesto, strSMTPServer, strSMTPUser, strSMTPPsw
Set objMessage = CreateObject(“CDO.Message”)
‘####### VOCI CONFIGURABILI
strMittente =  “email@dominio.tld”
strDestinatario =  “email@dominio_destinatario.tld”
strSoggetto =  “oggetto della mail”
strTesto =  “corpo  della mail”
strSMTPServer =  “mail.dominio.tld”
strSMTPUser =  “email@dominio.tld”
strSMTPPsw =  “password”
‘####### NON MODIFICARE SOTTO QUESTA RIGA
‘####### ————————————
objMessage.Subject = strSoggetto
objMessage.From = strMittente
objMessage.To = strDestinatario
objMessage.TextBody = strTesto
objMessage.Configuration.Fields.Item _
(“http://schemas.microsoft.com/cdo/configuration/sendusing”) = 2
objMessage.Configuration.Fields.Item _
(“http://schemas.microsoft.com/cdo/configuration/smtpserver”) = strSMTPServer
objMessage.Configuration.Fields.Item _
(“http://schemas.microsoft.com/cdo/configuration/smtpserverport”) = 25
objMessage.Configuration.Fields.Item _
(“http://schemas.microsoft.com/cdo/configuration/smtpauthenticate”) = 1
objMessage.Configuration.Fields.Item _
(“http://schemas.microsoft.com/cdo/configuration/sendusername”) = strSMTPUser
objMessage.Configuration.Fields.Item _
(“http://schemas.microsoft.com/cdo/configuration/sendpassword”) = strSMTPPsw
objMessage.Configuration.Fields.Update
objMessage.Send
If Err.Number = 0 Then
Response.Write “Messaggio inviato con successo”
Else
Response.Write “Errore nell’invio del messaggio: ” & Err.Description & “[” & Err.Number & “]”
End If


%>  

Perché ottengo l’errore “500 – Internal server error” ?

Può capitare di ottenere il seguente messaggio d’errore:

500 – Internal server error.

There is a problem with the resource you are looking for, and it cannot be displayed.

Si tratta di un messaggio di errore del tutto generico, che indica soltanto “qualcosa non ha funzionato”, ma senza dare nessuna indicazione su “cosa” non ha funzionato.

Potrebbe esser dovuto a problemi di scripting, a problemi di permessi sulle cartelle, o alla mancanza di qualche file, o ad altri motivi ancora.

Per poter intervenire in qualche maniera, è necessario individuare la fonte dell’errore.
Abilitate quindi nel vostro sito la visualizzazione estesa dei messaggi di errore. Si otterrà quindi un messaggio più circostanziato, che permetterà di individuare il problema.

Per maggiori dettagli, si veda http://support.microsoft.com/kb/311766/it

gestione di URL contenenti caratteri speciali in Windows

Premettiamo che è buona prassi utilizzare per i nomi dei file (e quindi nella composizione della relative URL) solo ed esclusivamente:

  • lettere
  • numeri
  • il trattino “-“
  • il trattino basso “_”

ed evitare nella maniera più assoluta l’utilizzo di altri caratteri (quali, ad esempio, il “+”)

Qualora ciò fosse necessario, per gestirli in Windows bisogna abilitare il “double escaping”.
Lo si fa intervenendo sul file web.config, nel quale bisogna inserire le seguenti righe:


 

<system.webServer> 
<security> 
<requestFiltering allowDoubleEscaping=”true” /> 
</security> 
</system.webServer> 

 

Posso installare Joomla su hosting Windows?

In teoria, Joomla è compatibile anche con hosting Windows.

Ma solo in teoria.

L’installazione di Joomla su hosting Windows è inefficiente, instabile, fonte di molti problemi  e, quindi, decisamente sconsigliabile.

In particolare:

  • su Windows non è possibile utilizzare .htaccess
  • su piattaforma Windows Joomla risulta molto più lento
  • molti plug-in risultano incompatibili, o non funzionano a dovere

Nelle versioni precedenti (Joomla 1.5 e Windows 2000/2003) qualche compromesso si poteva ancora ottenere (si veda a questo proposito anche http://www.joomla.it/articoli-della-community/792-hosting-linux-hosting-windows-e-joomla.html) mentre con le versioni più attuali (Joomla 2.5 o 3, Windows 2008) ottenere un ambiente performante e stabile in ambito shared è praticamente impossibile; tant’è che le FAQ ufficiali di Joomla 2.5 a questo proposito sono categoriche:

[box] Joomla deve essere installato su server Linux con database MySQL[/box]

 

Per l’installazione di Joomla consigliamo vivamente un hosting Linux.
Inoltre, non forniremo alcun supporto per installazioni di Joomla in ambiente Windows.

Posso installare WordPress su hosting Windows?

In teoria, WordPress è compatibile anche con hosting Windows.

Tuttavia, l’installazione di WordPress su hosting Windows è inefficiente, fonte di molti problemi (soprattutto riguardo ai permessi di scrittura delle cartelle) e, quindi, decisamente sconsigliabile.

Si veda a questo proposito anche http://www.wordpress-it.it/wiki/Main/Requisiti

Per l’installazione di WordPress consigliamo vivamente un hosting Linux.