gestione autonoma DNS

Attraverso questa funzione è possibile creare un’utenza, specifica per un determinato dominio, che potrà accedere a panel.newmedialabs.it solo ed esclusivamente per gestire i record DNS del dominio (nell’ipotesi, ovviamente, che il dominio utilizzi i nostri server DNS)

La funzione è utile nel caso di rivenditori che desiderino lasciare autonomia nella gestione dei DNS ai propri clienti o al registrante.

La funzione si può abilitare/disabilitare dal pannello di amministrazione di ogni dominio, cliccando su “Accesso Utente Dominio”

Verrà creato uno username uguale al nome del dominio, mentre la password sarà generata automaticamente dal sistema.

Per resettare la password, se necessario, sarà necessario cliccare su “salva”

Anche se è abilitato l’accesso utente per un certo dominio, i relativi DNS potranno continuare ad esser gestiti anche dal rivenditore attraverso il proprio pannello di controllo.

 NOTA: 

Un corretto settaggio dei DNS è fondamentale per il buon funzionamento di tutti i servizi.
Impostazioni scorrette possono causare vari tipi di disservizi, non sempre diagnosticabili con facilità.
E’ necessario sottolineare che chi interviene sulla configurazione dei DNS deve essere dotato di una adeguata preparazione tecnica, e che prima di qualsiasi modifica è sempre consigliabile effettuare un backup dei record DNS attraverso l’apposito pulsante “esporta configurazione“.

visualizzare un sito prima che sia completato il trasferimento del dominio

Il trasferimento di un dominio può richiedere diversi giorni; in questo caso può esser utile preparare il sito sul nuovo server, in attesa che il trasferimento si completi.
Ma come fare in modo da visualizzarenel frattempo il sito con il proprio browser, in modo da verificarne aspetto e funzionamento?

PIATTAFORMA WINDOWS XP : 
Editare con un editor di testo il file hosts che si trova nel percorso C:\WINDOWS\system32\drivers\etc\ aggiungendo in fondo l’Indirizzo IP a cui dovrà far riferimento il Dominio .

esempio:

92.70.70.185         tuodominio.tld

Si puo anche abbinare un record che punti al www o all’ ftp

92.70.70.185         tuodominio.tld www.tuodomionio.tld ftp.tuodominio.tld

Questa operazione ha effetto solo dal computer su cui viene eseguita la modifica.
Bisogna ricordarsi di eliminare la riga aggiunta quando il trasferimento diventa effettivo

PIATTAFORMA LINUX : 
Editare con un editor di testo il file hosts che si trova nel percorso /etc aggiungendo in fondo l’Indirizzo IP a cui dovrà far riferimento il Dominio .

esempio:

92.70.70.185         tuodominio.tld

Si puo anche abbinare un record che punti al www o all’ ftp

92.70.70.185         tuodominio.tld www.tuodominio.tld ftp.tuodominio.tld

Questa operazione ha effetto solo dal computer su cui viene eseguita la modifica.

Bisogna ricordarsi di eliminare la riga aggiunta quando il trasferimento diventa effettivo

profili DNS predefiniti

Attraverso la funzione “Aggiungi record predefiniti”, all’interno del pannello di controllo DNS, è possibile inserire velocemente e facilmente tutti i record DNS necessari a configurare un certo servizio.

[box type=”warning”] NOTA IMPORTANTE: i record necessari verranno semplicemente aggiunti ai record DNS già esistenti; se i nuovi record vanno in conflitto con uno o più dei record così inseriti, questi dovranno esser cancellati manualmente.[/box]

In alcuni casi i record inseriti saranno del tutto generici, e dovranno venir modificati in funzione dello spoecifico servizio utilizzato.

I profili al momento disponibili sono i seguenti:

Googlemail (Gmail)

Verranno inseriti i record necessari all’utilizzo del servizio email di Google (Gmail/GoogleMail), conformemente alle relative specifiche: http://support.google.com/a/bin/answer.py?hl=en&answer=33915

Blogger/Blogspot

Verranno inseriti i record ncessari all’utilizzo della piattaforma di blogging blogspot.com, conformemtne alle relative specifiche: http://support.google.com/blogger/bin/static.py?hl=it&ts=1233381&page=ts.cs

WordPress

Verranno inseriti i record necessari per indirizzare un dominio di terzo livello su un blog hostato sulla piattaforma wordpress.com.
Verrà inserito un record generico, del tipo:

subdomain.miodominio.it CNAME yourblog.wordpress.com

che dovrà poi esser personalizzato specificando:

– al posto di subdomain l’effettivo sottodominio da utilizzare
– al posto di yourblog.wordpress.com il link del blog originariamente registrato su WordPress.com

Quindi, ad esempio, se il nostro blog è stato registrato su WordPress.com all’URL ilmioblog.wordpress.com, e vogliamo che venga gestito attraverso l’URL blog.miodominio.it, dovremo correggere il record come segue:

blog.miodominio.it CNAME ilmioblog.wordpress.com

Per maggiori dettagli, si veda http://en.support.wordpress.com/domain-mapping/map-subdomain/