Il mio sito è segnalato da Google come compromesso da malware: cosa posso fare?

Se il tuo sito è infettato da malware, o veicolo di “phishing”, è necessario rimediare al danno il più velocemente possibile.

Segnaliamo di seguito alcune guide allo scopo:
http://www.google.com/support/webmasters/bin/answer.py?hl=it&answer=163634
http://knol.google.com/k/riona-macnamara/removing-malware-from-your-site/2vl8me364idq/1
http://www.antiphishing.org/reports/APWG_WTD_HackedWebsite.pdf

Se non hai la possibilità o la capacità di intervenire autonomamente:

  • puoi richiedere l’intervento del nostro servizio clienti, che effettuerà una bonifica delle parti evidentemente infette e monitorerà il sito per verificare l’eventuale ripresentarsi del problema.
    La rimozione delle parti infette potrà portare a dei malfunzionamenti nel sito o alla scomparsa di alcune pagine; la soluzione di tali problemi sarà di tua esclusiva competenza.
    Tale operazione è a pagamento.
  • puoi affidare ad un servizio esterno l’incarico di individuare e rimuovere la minaccia (consigliamo a questo proposito, ad esempio, il servizio di Sucuri.net – che oltretutto fornisce anche un efficace servizio di monitoraggio del sito, segnalando tempestivamente infezioni e vulnerabilità)
  • puoi cancellare completamente il sito oppure, in caso di difficoltà a farlo, puoi chiedere al nostro servizio clienti di cancellarlo: tale operazione è gratuita.
    Dopo la cancellazione, potrai ricaricarne i contenuti, dopo aver verificato che sono “puliti”.