Dominio e Hosting separati: quando e perché?

Molti utenti ritengono che la registrazione di un dominio (come per esempio DomainRegister.it) sia solo una parte accessoria del servizio di hosting (spazio web, email ecc.)
Tant’è che molti provider offrono per il servizio di hosting un “pacchetto”, nel quale è “compresa” la registrazione del dominio.

Nella realtà, sono due servizi ben differenti, che solo per una questione commerciale e per una presunta “comodità” vengono talvolta venduti assieme.

Nella realtà, “registrazione dominio” e “servizi hosting” sono cose ben distinte, e per ottenerli possiamo rivolgerci ad aziende differenti: ovvero, registrare il dominio presso un certo operatore, ed associarlo ad un servizio di hosting fornito da un altro operatore.
Non solo “possiamo” farlo, ma spesso è la scelta migliore.
Vediamo perché.

Mai tenere tutte le uova nello stesso paniere

Se accade qualcosa ai server del servizio di hosting, ed il dominio è registrato presso lo stesso provider, probabilmente sarà bloccato anche questo. Non possiamo quindi fare nulla, se non attendere che il servizio di hosting risolva velocemente i suoi problemi.
Se il dominio fosse registrato altrove, potremmo invece facilmente dirottare il traffico su qualche altro servizio di hosting. Basterebbe andare sul pannello di controllo del provider che gestisce la registrazione del dominio, e reimpostare i puntamenti DNS su un altro servizio di hosting.

Dominio in ostaggio?

Può capitare che un provider, in contenzioso con il cliente, non rilasci il dominio, permettendo di trasferirlo altrove. In tal modo blocca il servizio del cliente, obbligandolo – di fatto – ad accettare le condizioni che gli impone, giuste o sbagliate che siano.
Si, certamente, non potrebbe farlo… ma esistono mezzi semplici, veloci ed efficaci per obbligarlo a rispettare le regole? No, non esistono. E quindi la soluzione più veloce – e spesso anche la più economica – è quella di cedere alle sue richieste.
Se il dominio è registrato presso un provider differente da quello che vi fornisce il servizio di hosting, quest’ultimo non avrà la possibilità di ricattarvi bloccandovi il dominio.
Credete che il caso non sia frequente? Vi sbagliate.
Un po’ di esempi:

http://www.hostingtalk.it/forum/domini-e-registrazioni/9179-epp-in-ostaggio.html/
http://www.hostingtalk.it/forum/domini-e-registrazioni/34439-eastitaly-e-la-non-autorizzazione-ad-andarsene-possibile.html/
http://www.kaspo.it/2010/06/dominio-in-ostaggio/

Maggior competenza

La registrazione dei domini è materia oltremodo complessa, che tocca aspetti tecnici, amministrativi e legali.
Raramente chi si occupa di hosting riesce ad avere le competenze specifiche necessarie a fornire un’assistenza adeguata in tema di registrazione domini.

Convenienza economica

Anche la registrazione domini non sfugge all’universale legge di mercato: più un cliente acquista, migliore il prezzo che riesce a spuntare.
Concentrando la registrazione dei propri domini presso un unico operatore, si riusciranno a spuntare condizioni economiche migliori.

Maggior assortimento

I piccoli provider si limitano normalmente alla registrazione dei domini principali: .com .net .org .info .biz .eu .it … e spesso pochi altri.
Se per la vostra necessità dovete registrare un dominio “esotico”, magari di gestione particolare (come può essere per esempio un .com.br o un .ru), il provider di hosting spesso non potrà aiutarvi.
Un operatore specializzato invece non solo potrà procedere alla registrazione, ma potrà anche assistervi nelle particolari procedure che talvolta contraddistinguono alcuni tipi di domini.

Gestione DNS più completa e flessibile

Normalmente i servizi DNS forniti nell’ambito di un pacchetto “dominio ed hosting tutto compreso” sono, in qualche maniera, castrati: possono venir poste pesanti limitazioni all’utente sul tipo di record utilizzabili, oppure possono esser impostati solo record che puntino a server del provider, o addirittura proprio non è possibile alcuna gestione dei DNS, che viene svolta completamente dal provider in funzione dei propri servizi, senza nessuna possibilità di personalizzazione.

Maggior affidabilità dei DNS

Molti piccoli provider si realizzano i server DNS “in casa”, magari utilizzando i medesimi server usati per i servizi di hosting (una volta ci è capitato addirittura di scoprire un provider che aveva i due server DNS sul medesimo server fisico, al quale erano semplicemente associati due differenti numeri di IP)
In questi casi, se a QUEL server succede qualcosa, tutti i domini registrati attraverso quel provider diventeranno improvvisamente irraggiungibili.
Ciò è successo in passato anche con aziende di una certa dimensione. Per esempio, nell’aprile del 2011 “caddero” entrambi i server DNS di Aruba, in conseguenza del famoso incendio scoppiato nella sua farm: ciò provocò l’invisibilità anche di tutte quelle migliaia di domini che, pur non utilizzando servizi di hosting di Aruba, erano registrati attraverso Aruba e ne utilizzavano i server DNS.
Imparata la lezione, da quella volta Aruba si istituì anche dei server DNS distribuiti geograficamente in nazioni differenti (cosa che noi di DomainRegister.it abbiamo realizzato fin dal 2008)

[box] I server DNS di DomainRegister.it sono tre, distribuiti geograficamente tra Italia, Gran Bretagna e Stati Uniti. Sono strutturati in modo che un eventuale problema, di qualsiasi genere, su uno o anche due server contemporaneamente, non comprometta l’efficienza del servizio. L’uptime ottenuto nel corso degli ultimi quattro anni è stato del 100,00%. (per approfondire…)[/box]

Maggior selettività del servizio di hosting

La scelta di mantenere registrazione dominio ed hosting su provider distinti vi permette di operare con maggior selettività nei confronti del provider del servizio di hosting, richiedendo due caratteristiche che, solitamente, nei “pacchetti” di servizi di fascia inferiore non sono comprese. Queste due caratteristiche (raramente pubblicizzate dei provider, oppure nascoste in piccolo nelle pagine più “tecniche”) si possono sintetizzare in due domande, che dovrete porre al vostro provider di hosting:

  • i tuoi servizi di hosting possono esser usati con un dominio registrato presso altro provider?
  • i tuoi servizi gestiscono i “domain alias” ?

Il primo è proprio quello di cui stiamo parlando, ed è indispensabile. Il fatto che il provider lo abbia previsto e lo permetta gioca a suo favore, perché dimostra che ha una consapevolezza delle esigenze reali del mercato professionale, e che ha realizzato i suoi servizi in maniera flessibile.

Il secondo, ci permette di “puntare” al medesimo servizio di hosting e, quindi, al medesimo sito con due o più nomi di dominio differenti.
Ciò è utile in molti casi:

  • se l’azienda ACMExyz opera in differenti nazioni, potrà aver registrato i vari differenti domini nazionali (ccTLD), ma tutti punteranno al medesimo servizio di hosting (magari accogliendo il visitatore in lingue differenti, a seconda della sua provenienza): quindi si potrà avere il dominio ACMExyz.it (che punta al sito in italiano), ACMExyz.de (che punta al medesimo sito, ma nella versione tedesca), ACMExyz.com (inglese) ecc.
  • se l’azienda ACMExyz ha assorbito in precedenza un’altra azienda che si chiamava ACME2, oppure se ha cambiato nome, è utile che conservi i vecchi nomi a dominio della stessa, reindirizzandoli sul nuovo sito; quindi, al sito principale ACMEsyz.it “punteranno” anche i “vecchi” domini” ACME2.it, ACME2.com ecc.
    In tal modo non verrà perso il traffico proveniente dagli utenti del vecchio sito, nè il valore dei vari link sparsi in giro per la rete che indirizzano verso il vecchio sito.
  • domini di valore SEO, registrati cioè solo per “catturare” traffico dai motori di ricerca per indirizzarli verso il proprio sito.
    Se ad esempio l’azienda ACMExyz produce macchine per la sbucciatura delle arance, potrà registrare i domini SBUCCIATURA-ARANCE.it, COME-SBUCCIARE-ARANCE.it ecc., facendoli tutti puntare al proprio sito ACMExyz.it oppure ad una pagina realizzata specificatamente.
    Questo artificio le permetterà una maggior visibilità nei motori di ricerca.

[box]Tutti i servizi di hosting di DomainRegister.it possono esser utilizzati anche con domini registrati presso altri provider; ciò vale addirittura per il nostro piano hosting di fascia più bassa, il “Basic illimitato”. Il piano “Hosting pro” permette anche l’uso di domain alias[/box]

 Per approfondire:

http://www.hostingtalk.it/forum/shared-e-managed-webhosting/12209-dominio-e-hosting-separati-motivi-e-modalit%C3%A0.html/

Why You Shouldn’t Register Domains With Your Web Host